MUSEO NAZIONALE ETRUSCO "POMPEO ARIA" E AREA ARCHEOLOGICA DI KAINUA  
Via Porrettana Sud 13, 40043 Marzabotto (BO)                                                                            

Tel. +39 051.932353 

email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Web & social

https://www.facebook.com/MNEMarzabotto/

 

ORARI DI APERTURA

prima domenica di ogni mese > ingresso gratuito

GIOVEDI' VENERDI' SABATO e DOMENICA dalle 11.00 alle 18.30
La biglietteria chiude sempre mezz’ora prima (alle 18.00)
 
 

chiuso nei giorni 1 gennaio e 25 dicembre

 

EVENTI e VISITE GUIDATE

domenica 03 luglio 2022

#domenicalmuseo – ingresso gratuito

L’iniziativa del Ministero della Cultura prevede l’ingresso gratuito nei luoghi della cultura la prima domenica del mese.

 

da lunedì 04 luglio a venerdì 08 luglio 2022

Campo estivo per giovani archeologi

Una settimana per esplorare il mondo degli etruschi.

Il campo estivo, che si svolgerà all’interno dell’area archeologica dell’antica Kainua, sarà aperto a 12 ragazzi/e di età compresa tra i 10 e 12 anni (nati/e dal 2010 al 2012) e mira a far conoscere la professione dell’archeologo e l’archeologia come strumento per la comprensione del mondo contemporaneo.

Le attività saranno incentrate sul tema della città e su come vivere, interpretare ed orientarsi negli spazi urbani antichi e contemporanei.

Grazie ai laboratori condotti dal team del Museo Nazionale Etrusco, dal Dipartimento di Storia Culture Civiltà - Università di Bologna e dalla Fondazione Golinelli ed al supporto del Comune di Marzabotto, potrai scoprire cosa studia l’archeologo, come lavora sul campo e realizzare la tua mappa di Kainua.

Dalle 8.30 della mattina alle 16.30 del pomeriggio, potrai entrare nel mondo degli etruschi e scoprire come lavorano i veri archeologi!

Per iscrizioni: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 

Costi: 90€ a ragazzo/a per settimana, i pasti non sono compresi.

Posti disponibili: 12 ragazzi/e per settimana

 

giovedì 07 luglio 2022

Rassegna Crinali 2022 – Sere d’estate

“La luce intorno” – Michela Casalboni

«Questa è la storia di uno spettacolo nato di traverso e quasi nostro malgrado: è la storia di un migrante ma non è una storia di migrazione; è la storia di un padre ma non è una storia di paternità; è la storia di un figlio ma non è una storia familiare; è la storia di una persona psicologicamente fragile ma non è una storia di depressione. È anche la storia di noi e di cosa significa fare teatro, oggi. E di cosa significa il nostro lavoro, sempre che di un lavoro si tratti visto che non è mai semplice spiegare chi siamo, cosa facciamo e perché. Nemmeno a noi stessi». Nicola Bonazzi e Micaela Casalboni.

Il nuovo spettacolo del Teatro dell’Argine prende le mosse da una storia vera ma incredibile: la storia di un ragazzo africano dalla vicenda familiare complessa e rocambolesca, che lui prima insegue, poi rifugge, poi è costretto ad indagare perché «noi siamo quello che siamo grazie alla nostra storia».

Lo spettacolo si terrà nell’affascinante allestimento del Teatro di Paglia.

Ore 18.30 visita guidata all’area archeologica.

Biglietto intero euro 15, gratuito sotto i 14 anni.

Prenotazione obbligatoria: 340 1841931 | Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Per informazioni: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.  o tel. 3295652996

 

sabato 09 luglio 2022

Rassegna Crinali 2022 – Sere d’estate

La Banda Bignardi di Monzuno

La Banda Bignardi di Monzuno affianca alla tradizionale attività fatta di partecipazioni a feste paesane e ricorrenze civili e religiose, una importante ed molto apprezzata vitalità concertistica.banda

La versatilità che caratterizza questo tipo di complesso strumentale, tipicamente bandistico formato da strumenti a fiato ed a percussione, è testimoniata dal repertorio con il quale si esprime e che in estrema sintesi potremmo definire così: dal barocco al musical.

Lo spettacolo si terrà nell’affascinante allestimento del Teatro di Paglia.

Ore 18.30 visita guidata all’area archeologica.

Biglietto intero euro 15, gratuito sotto i 14 anni.

Prenotazione obbligatoria: 340 1841931 | Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Per informazioni: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.  o tel. 3295652996

 

lunedì 11 luglio 2022

Rassegna Crinali 2022 – Sere d’estate

Un ebreo, un ligure e l’ebraismo – Moni Ovadia e Dario Vergassola

Moni Ovadia prova a convertire Dario Vergassola. Un incontro tra due filosofie e tra due modi di fare teatro e comicità. Il “saggio” Moni Ovadia, saggio perché più vecchio, terrà una specie di lezione sull’ebraismo e il suo umorismo a Vergassola che da buon ligure, per affinità vicino agli ebrei, cercherà di capirne l’essenza e cercherà di rilanciare dal suo punto di vista alla lezione del saggio Moni. Riusciranno i nostri eroi a trovare un punto di accordo? Riusciranno a trovare il legame tra un modo di fare umorismo nella tragedia storica degli ebrei, popolo dalle straordinarie storie e fantastici scrittori, e il modo di far sorridere con l’amarezza e il cinismo ligure? Boh…. intanto intascheranno il cachet e poi ne riparleranno a cena tra di loro dopo lo spettacolo.

Lo spettacolo si terrà nell’affascinante allestimento del Teatro di Paglia.

Ore 18.30 visita guidata all’area archeologica.

Biglietto intero euro 15, gratuito sotto i 14 anni.

Prenotazione obbligatoria: 340 1841931 | Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Per informazioni: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.  o tel. 3295652996

 

martedì 19 luglio 2022

Rassegna Crinali 2022 – Sere d’estate

Italia Mundial – Federico Buffa

Buffa, assieme al pianista Alessandro Nidi, porta sul palco una delle sue storie più belle, racconta l’indimenticabile vittoria della Nazionale ai mondiali di calcio di Spagna nel 1982. L’Italia più amata di sempre vince il Mondiale più bello. I gol di Rossi, l’urlo di Tardelli, le parate di Zoff, la pipa di Enzo Bearzot, la notte magica del Bernabeu, le braccia al cielo del presidente della Repubblica Sandro Pertini rivivono nell’inconfondibile voce di Buffa ma soprattutto quel patrimonio di aneddoti e “storie parallele” che rendono unici i monologhi di questo formidabile storyteller. “Buffa è un formidabile storyteller, un narratore di storie che si diramano per mille rivoli. I suoi racconti hanno una struttura ad albero: il tronco è il calcio, i rami sono le connessioni che via via prendono corpo attraverso associazioni, link, collegamenti, divagazioni. A differenza di alcuni giornalisti sportivi che in passato amavano esibire il loro sapere di fronte a una platea non particolarmente attrezzata, Buffa sa che cultura è innanzitutto fare bene le cose, coltivare i dettagli“. (Aldo Grasso)

Lo spettacolo si terrà nell’affascinante allestimento del Teatro di Paglia.

Ore 18.30 visita guidata all’area archeologica.

Biglietto intero euro 15, gratuito sotto i 14 anni.

Prenotazione obbligatoria: 340 1841931 | Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Per informazioni: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.  o tel. 3295652996

 

martedì 26 luglio 2022

Rassegna Crinali 2022 – Sere d’estate

Trascendi e sali – Alessandro Bergonzoni

“Trascendi e sali”: un consiglio ma anche un comando. O forse una constatazione dovuta ad una esperienza vissuta o solo un pensiero da sviluppare o da racchiudere all’interno di un concetto più complesso. Perché in fin dei conti Alessandro Bergonzoni in tutto il suo percorso artistico, che in questi anni l’ha portato oltre che nei teatri, nei cinema e in radio, nelle pinacoteche nazionali, nelle carceri, nelle corsie degli ospedali, nelle scuole e nelle università, sulle pagine di giornali quotidiani e settimanali, nelle gallerie d’arte e nelle piazze grandi e piccole dei principali festival culturali, Bergonzoni dicevamo è diventato un “sistema artistico” complesso che produce e realizza le sue idee in svariate discipline per, alla fine, metabolizzare tutto e ripartire da un’altra parte facendo tesoro dell’esperienza acquisita.

Lo spettacolo si terrà nell’affascinante allestimento del Teatro di Paglia.

Ore 18.30 visita guidata all’area archeologica.

Biglietto intero euro 15, gratuito sotto i 14 anni.

Prenotazione obbligatoria: 340 1841931 | Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Per informazioni: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.  o tel. 3295652996



GIORNATE AD INGRESSO GRATUITO:

6 gennaio, 19 marzo, 24 e 25 aprile, 2 e 8 giugno, 3 ottobre e 21 dicembre.

 

ACQUISTO BIGLIETTI ONLINE:

E' possibile acquistare i biglietti online, per i giorni e gli orari sopra indicati, al seguente link https://pagonline.cultura.gov.it/pagamenti-pagopa/acquista/acquista_biglietto.do

IMPORTANTE: inserire nella causale il nome del museo

Prima dell'acquisto è necessario registrarsi al portale https://pagonline.cultura.gov.it/pagamenti-pagopa/registrazione/visualizza_registrazione.do

ATTENZIONE! Rimborso biglietti acquistati con PagoPa

Non è previsto il rimborso nè del prezzo del biglietto, nè delle eventuali commissioni di servizio, nel caso di rinuncia o impossibilità, per qualsivoglia motivo, da parte dell'utente a visitare il msueo.

Non è altresì previsto alcun rimborso e/o recupero dei biglietti anche nel caso in cui il visitatore commetta errori nelle fasi di acquisto on line del biglietto laddove abbia già chiuso la transazione.

In caso di vendita per via elettroncia è quindi esclusa la facoltà di recedere ai sensi dell'articolo 59 alla lettera n del codica del consumo. Si invitano pertanto i gentili visitatori a verificare con la massima attenzione la data di prenotazione prescelta, corrispondente al giorno di visita, prima di confermare l'acquisto.

 

MODALITA’ DI ACCESSO E VISITA

In ottemperanza alle disposizioni governative vigenti previste per tutti i luoghi di cultura italiani per l’accesso al museo e durante le visite guidate è raccomandato l'uso della mascherina chirurgica.
A tutti i visitatori è consigliato di igienizzare le mani all’ingresso e mantenere il distanziamento sociale di almeno 1 metro.

Per informazioni e prenotazioni sui servizi didattici ed educativi si prega di scrivere alla seguente mail:

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.


 

Si comunica che questo istituto s'impegna per offrire al pubblico un orario di visita quanto più esteso possibile, nel rispetto dei criteri per l'apertura al pubblico, la vigilanza e la sicurezza dei musei e dei luoghi della cultura statali previsti dal D.M. del 30 giugno 2016, in attesa che vengano espletate le previste procedure concorsuali finalizzate al superamento delle attuali carenze organiche e al conseguente incremento del personale in servizio.

Ingresso

intero € 3,00

agevolato € 2,00 (giovani di età compresa tra i 18 e i 25 anni)

gratuito per tutti i cittadini di età inferiore a 18 anni.

integrato € 5,00 in abbinamento all'opuscolo "Kainua e Spina. Etruschi a confronto".

sono previste ulteriori agevolazioni per l'ingresso controlla il seguente link: https://cultura.gov.it/agevolazioni

 

 

 

 

 

Carta della qualità dei Servizi

 Scarica il PDF

 

 

 

 

Museo Nazionale Etrusco "Pompeo Aria" e area archeologica di Kainua

Clicca qui per guardare il video di presentazione del Museo e dell'Area Archeologica

 

Nel 1886 il conte Pompeo Aria promosse la classificazione e lo studio dei reperti provenienti dagli scavi di Marzabotto: presso la sua residenza “Villa Aria” nacque così il primo nucleo del museo.
Nel 1933 la collezione archeologica fu ceduta allo Stato e trasferita nella sede attuale, dove subì gravi danni durante la Seconda Guerra Mondiale. L’esposizione odierna risale in gran parte agli anni Settanta.
La Sala I illustra la storia del museo e della città etrusca di Marzabotto, la Sala II le aree sacre e la vita quotidiana. La Sala III presenta i contesti di abitato fino alle fasi finali d’occupazione, la Sala IV è dedicata ai siti archeologici della Valle del Reno.

 

001 Il Museo Nazionale Etrusco Pompeo Aria

Il Museo Nazionale Etrusco Pompeo Aria

 

La città etrusca di Marzabotto costituisce un eccezionale esempio di pianificazione urbana. L’area archeologica consente di rivivere l’atmosfera di un ambiente cittadino fatto di case, strade, templi, officine. 
Sui resti di un precedente abitato del VI sec. a.C., intorno al 500 a.C. gli Etruschi fondarono Kainua – “la (città) nuova” – con un complesso rito religioso di cui è testimonianza il cippo con croce graffita collocato al centro della città. 
Kainua prosperò grazie alla sua posizione strategica lungo il corso del fiume Reno, importante direttrice commerciale tra la Toscana settentrionale e la Pianura Padana. Fu abbandonata verso la metà del IV sec. a.C., in concomitanza con la calata dei Celti in Italia. In età romana l’area della città etrusca era ormai campagna, rimanendo tale fino alla sua riscoperta nell’Ottocento. 
 

002 Larea archeologica di Kainua

L'area archeologica di Kainua

 
L’impianto urbano si sviluppa attorno a un ampio asse viario nord-sud intersecato da tre strade est-ovest. Una serie di strade minori definisce isolati stretti e allungati entro cui sorgono case e impianti artigianali. Il settore nord-orientale della città ospita due grandi templi dedicati a Tinia e Uni, le principali divinità del pantheon etrusco. Monumentali edifici sacri sorgono anche sulla collina dell’acropoli, oggi accessibile attraverso il ponte sulla SS64 Porrettana. A est e a nord dell’area urbana si sviluppano le necropoli, di cui restano numerose sepolture sormontate da segnacoli funerari di forme e materiali diversi.
 

005 Kylix attica a figure rosse con Eracle che sostiene Dioniso ebbro 400 390 a.C. min
 

Kylix attica a figure rosse con Eracle che sostieneDioniso ebbro (400-390 a.C.) 

 

003 Veduta della necropoli est min min copia

Veduta della necropoli est 

004 Laltare D sullacropoli min min copia

L'altare D sull'acropoli