2408 INR JEA2021 logos avec date ITALIE

La Direzione Regionale Musei aderisce alle Giornate Europee dell'Archeologia con diverse iniziative:

Museo Nazionale Etrusco "Pompeo Aria" e area archeologica di Kainua

Venerdì 18/06/2021
Ore 16:00 -18:00

Nel corso di questa visita guidata i visitatori verranno condotti alla scoperta del mestiere dell’archeologo e avranno la possibilità di osservare al lavoro gli archeologi dell’Università di Bologna, che attualmente stanno scavando sulla fronte del tempio urbano dedicato a Uni (Giunone).

Ai visitatori verranno mostrati gli strumenti e i metodi di indagine che permettono agli studiosi di scoprire e comprendere il passato, dalle attività di scavo, che si svolgeranno in tempo reale davanti ai loro occhi, alle ricostruzioni, sia fisiche che virtuali, delle strutture antiche. La visita proseguirà poi nel resto dell’Area Archeologica di Kainua, alla scoperta della città etrusca, per comprendere come il mestiere dell’archeologo sia cambiato dall’800 ai giorni nostri, grazie anche all’introduzione delle nuove tecnologie.

L'attività prevista è gratuita, l'accesso all'area archeologica prevede un biglietto di ingresso.

 

Sabato 19/06/2021
Ore 16:00 -18:00


Alla scoperta della dimensione del sacro nella città etrusca: durante una visita guidata nel parco archeologico si scopriranno i luoghi di culto della antica città. Marzabotto permette infatti di indagare differenti manifestazioni del sacro che influenzavano non solo la vita privata ma anche la dimensione civica e pubblica. La visita si concentrerà principalmente sulle nuove scoperte che rendono la città etrusca di Kainua una testimonianza eccezionale. Dalla sua fondazione fino alla definizione dell’assetto urbanistico, la religione influenza molti aspetti della città antica, lasciando tangibili tracce archeologiche.

L'attività prevista è gratuita, l'accesso all'area archeologica prevede un biglietto di ingresso.

 

Domenica 20/06/2021
Ore 16:00 – 18:00

Nel corso di questa visita guidata verranno presentate le nuove ricostruzioni virtuali della città etrusca di Kainua-Marzabotto. Ormai dal 2014 l’Università di Bologna, parallelamente alle attività di scavo e studio, si occupa anche della restituzione virtuale dell’intero abitato etrusco mediante la realizzazione di filologiche ricostruzioni tridimensionali degli edifici della città antica.
I visitatori, armati dei propri smartphone, verranno così accompagnati sul sito da un archeologo e, ad ogni tappa della visita, potranno ammirare la ricostruzione virtuale della città così come doveva presentarsi agli occhi dei suoi antichi abitanti 2.500 anni fa.

L'attività prevista è gratuita, l'accesso all'area archeologica prevede un biglietto di ingresso.

Villa romana di Russi

Sabato 19 e domenica 20 giugno 2021, in occasione delle Giornate Europee dell'Archeologia, l'area archeologica della Villa romana di Russi (RA) osserverà i seguenti orari di apertura al pubblico: dalle 10,30 alle 18,30 (chiusura biglietteria e ultimo ingresso 30 minuti prima degli orari indicati).

Domenica 20 giugno 2021 alle ore 16:30 e alle ore 17:30 la dott.ssa Federica Timossi della Direzione Regionale Musei Emilia-Romagna offrirà ai visitatori un tour alla scoperta della Villa. (Prenotazione obbligatoria al numero: 0544 581357 - Biglietto: intero € 3,00 - agevolato € 2.00, giovani di età tra i 18 e i 25 anni - gratuito per tutti i cittadini di età inferiore a 18 anni e altre gratuità di legge).

Museo Archeologico Nazionale di Ferrara

Venerdì 18 giugno
inaugurazione Mostra
Palazzo Costabili. Biagio Rossetti e il suo quartiere
Nelle illustrazioni di Claudio Gualandi
Con la collaborazione del GAF
Inaugurazione: venerdì 18 giugno
Periodo apertura mostra dal 19 giugno al 3 ottobre

Sabato 19 giugno ore 10,30
Ferrara, Museo Archeologico nazionale
Giornata d’incontro in collaborazione con SABAP e GAF
Tra terra ed acque: prospettive di ricerca e ultimi rinvenimenti nel territorio ferrarese

Domenica 20 giugno, ore 10,30
Presentazione del progetto
Hyper Spina: l’iperbolico sogno possibile di incontrare i nostri antenati
Inaugurazione del percorso virtuale-antropologico a cura di Antropolab-laboratorio di Archeoantropologia e Antropologia Forense dell’Università di Ferrara.

Area Archeologica di Veleia Romana

Sabato 19 e domenica 20 - ore 14.00

“Oggi scavo io!”

Con questo laboratorio capirai come scava un vero archeologo e come riesce a ricostruire il passato studiando gli oggetti che ritrova.

Durata 2 ore
Massimo 10 partecipanti
Adatto per bambini dai 6 anni in su.

 

Sabato 19 e domenica 20 - ore 16.30

“Trame e intrecci dal passato”

Impara e tessere e crea il tuo primo tessuto con il nostro laboratorio di tessitura.

Durata 1 ora e mezza
Massimo 10 partecipanti
Adatto per bambini dai 6 anni in su.

Per le prenotazioni scrivere a: This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it. oppure contattare il numero 3331703405

I laboratori sono gratuiti - L'ingresso all'area archeologica è a pagamento.

Museo Archeologico Nazionale di Sarsina

In occasione delle Giornate Europee dell’Archeologia
il Museo di Sarsina effettuerà due aperture straordinarie sabato 19 giugno dalle 19:00 alle 22:00 e domenica 20 giugno dalle 14:00 alle 18:00 con visite guidate a tema:
Antichità sarsinati: dalle scoperte occasionali ai fasti dell’archeologia
Gli orari delle visite guidate saranno,orientativamente,sabato alle 20:30 e domenica alle 15:00 e alle 17:00
Nel rispetto delle norme COVID è gradita prenotazione.

Museo Nazionale di Ravenna

Per le Giornate Europee dell'Archeologia 2021 il Museo Nazionale di Ravenna presenta un video che parla al complesso di Santa Croce a Ravenna fruibile sul canale Youtube della Direzione Musei al seguente link  https://www.youtube.com/watch?v=cRaGx6-pVWs
Il complesso ravennate intitolato alla Santa Croce fu edificato, secondo la tradizione, per volontà di Galla Placidia. Era costituito da un edificio di culto e da due piccoli sacelli, collegati alla chiesa attraverso il nartece. Di tali strutture oggi sopravvive una chiesetta sconsacrata e uno dei sacelli, il cosiddetto Mausoleo. L’area archeologica è stata oggetto di numerose indagini: parte dei frammenti degli apparati decorativi originali ritrovati in scavo sono esposti presso il Museo Nazionale di Ravenna in una saletta dedicata.